Showing 1–16 of 28 results

Dal 1957, anno della sua nascita, Danese prende come riferimento l’uomo e i suoi bisogni e si configura come luogo di sperimentazione da cui nascono risposte elementari ai bisogni di una società e di un contesto in evoluzione: figure che hanno fatto la storia del design italiano come Bruno Munari ed Enzo Mari sviluppano così prodotti innovativi, interpretazioni attuali e senza tempo degli oggetti di uso quotidiano. L’attività di Danese inizia infatti come un laboratorio artigianale per la realizzazione e la vendita di oggetti unici e pezzi d’artista ma il significativo incontro con questi due maestri del design italiano segna una apertura alla produzione industriale: nasce così una nuova collezione di oggetti non più solo esclusivamente indirizzati ad un mercato elitario. Danese diventa un vero e proprio laboratorio sperimentale aperto per l’ideazione e la produzione di progetti che affrontano e rispondono ai molteplici temi relativi alla vita dell’uomo a casa e negli spazi del lavoro, nel gioco e nella lettura, nell’ arte della comunicazione. Ancora oggi la collezione Danese e’ pensata per collaborare con le diverse competenze produttive artigianali e industriali accogliendo nella sua collezione prodotti ad alta tiratura e pezzi unici firmati e numerati. Danese si configura quindi come luogo di sperimentazione metodologica e materica: il progetto è ricerca e cultura, parte da un approccio antropologico unito ad una costante innovazione tecnologica.